IL FUMETTO DICE NO ALLA MAFIA

Data:

sabato, 23 maggio 2020

Argomenti
Notizia
Schermata 2020-05-23 alle 12.29.41.png

Noi bambini di 4^A e 4^B  quest’anno abbiamo partecipato al concorso “Il fumetto dice no alla mafia”. A scuola ci è stato consegnato dalla maestra Marzia un libro da leggere dal titolo “Per questo mi chiamo Giovanni”. Abbiamo approfondito il significato della parola “mafia” e abbiamo conosciuto un personaggio dal nome Giovanni Falcone. Alcuni di noi già lo avevano sentito nominare, altri no. Le maestre ci hanno raccontato la sua storia, noi eravamo tutti a bocca aperta. Ci hanno fatto conoscere Peppino Impastato,nessuno di noi aveva mai sentito questo nome. Abbiamo tutti ascoltato la sua storia con interesse e un po’ di commozione. Abbiamo riflettuto sull’importanza, già alla nostra età, di combattere le ingiustizie e di non rimanere indifferenti a ciò che accade intorno a noi. Dovevamo creare un fumetto che raccontasse con disegni e dialoghi un esempio di ingiustizia che potesse far parte del nostro quotidiano. Le idee erano tante, la voglia di disegnare anche, ed ecco che abbiamo creato, con il contributo di ognuno di noi, questo fumetto.

  

Vederlo finito è stata un’emozione molto bella. Ora siamo a casa e tutto sembra lontanissimo, ma quando le nostre maestre hanno condiviso con noi l’attestato di partecipazione l’emozione è stata ancora più forte. Terremo sempre nel cuore il messaggio di Antonino Di Matteo. Grazie maestre.  

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli